MARRONE DELLA VAL PELLICE

Spesso il marrone viene chiamato erroneamente castagna e viceversa. È quindi necessario fare chiarezza: il marrone, non solo presenta una
pezzatura maggiore, ma è caratterizzato anche da 2,90 striature scure sulla superficie e la sbucciatura è più facile.

In Val Pellice, sono circa diecimila gli alberi storici di castagno. È possibile ammirare alberi di castagno percorrendo il “Sentiero del Castagno”: ha inizio a Villar Pellice e termina a Bibiana. Tale percorso si snoda sul versante dell’inverso della vallata, la zonageografica più fresca e più adatta per la coltivazione delle castagne e permette di passare tra aziende agrituristiche e agriturismi dove è possibile soggiornare o fare piacevoli soste consumando prodotti locali.

AREA DI PRODUZIONE

Comuni di Bobbio Pellice, Villar Pellice, Torre Pellice, Luserna S. Giovanni e Lusernetta in provincia di Torino, fra i 500 e i 1.000 metri di quota.

STAGIONALITÀ

Il periodo di raccolta va dall’ultima settimana di settembre fino a novembre.

NUMERO INDICATIVO DEI PRODUTTORI DI RIFERIMENTO E QUANTITATIVI DI PRODOTTO DISPONIBILE
Circa 50 produttori fanno riferimento all’associazione. Nel 2020 hanno prodotto circa 20 quintali di marroni; la produzione è stata più bassa che negli anni passati. Un’altra cinquantina di produttori non fanno riferimento all’associazione.

Il prodotto fresco è disponibile dalla fine di settembre fino alla prima settimana di dicembre. Nei mesi successivi è possibile trovare nei negozi prodotti derivati come marroni secchi, confetture, etc.

PROCESSO DI LAVORAZIONE

Nel ciclo colturale, operazione importante è la potatura per rinvigorire e rinnovare le piante vetuste e risanare quelle malate.
La raccolta dei marroni è effettuata tradizionalmente a mano e, solo in alcune realtà, si utilizzano macchine aspiratrici o raccoglitrici.

CONSIGLI PER IL CONSUMO

Conservazione. Il Marrone della Val Pellice si conserva al meglio se mantenuto in ambiente fresco e non umido.
Il Marrone della Val Pellice può essere consumato fresco.
Si abbina a vini rossi giovani e vivaci se arrostiti, con vini rossi più corposi quando utilizzati in primi piatti o ripieni con carne. Ottimi i passiti per accompagnare dolci di marroni.

CONSORZIO DI TUTELA / ASSOCIAZIONE DI RIFERIMENTO
L’associazione produttori castagne della Val Pellice. Via caduti per la libertà, 4 - Torre Pellice (TO). Presidente: Anna Maria Rivoira, Cell.: 338 84 22 982

INDICAZIONI NUTRIZIONALI

Valori nutrizionali medi per 100 grammi di marrone generico:

Energia (kcal/100 g) 174 

(kJ/100g) 728

Grassi (g/100g) 1,70 

di cui saturi (g/100g) 0,42

Carboidrati (g/100g) 36,70 

di cui zuccheri (g/100g) 8,90

Proteine (g/100g) 2,90

Sale (g/100g) 0,07